Sondaggi

Assunzioni di Docenti nella scuola primaria PDF Stampa
Martedì 16 Novembre 2021 17:44

 
 
 Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo
 
Manovra 2022, previste 7.000 Assunzioni di Docenti nella scuola primaria
Nuove assunzioni in arrivo per i docenti per l’anno 2022, le novità sono contenute all’interno della nuova manovra 2022 in discussione alla Camera e al Senato, gli
interessati all’insegnamento scuola primaria a tempo indeterminato, si tratta infatti di 7.000 nuovi posti a concorso inseriti grazie alla legge di Bilancio. Nuovi professori di educazione fisica per le quarte e quinte della scuola primaria saranno inseriti solo se in possesso del titolo adatto a tale tipo di insegnamento e potranno lavorare per almeno 2 ore settimanali a partire dal 2022.
I nuovi inserimenti per gli insegnanti di educazione fisica sono stati ideati per promuovere nei più piccoli uno stile di vita più armonioso e per uno stile di vita volto anche al benessere fisico-psichico.
Il Miur sembra pronto a bandire i nuovi concorsi e secondo alcuni calcoli pare che l’organico aggiuntivo saranno così distribuiti:
per l’a.s. 2022/23, occorreranno 1.647 (=1.408 per le classi ordinarie + 239 per le pluriclassi) posti di organico in più per la scuola primaria, per il tempo normale. Per le classi a tempo pieno occorreranno 917 unità (=834 per le classi ordinarie + 83 per le pluriclassi). Totale posti 2.564.
per l’a.s. 2023/24, occorreranno 2.881 (=2.642 per le classi ordinarie + 239 per le pluriclassi) posti di organico in più per la scuola primaria, per il tempo normale. Per le classi a tempo pieno occorreranno 1.836 unità (=1.753 per le classi ordinarie + 83 per le pluriclassi). Totale posti 4.717.
Chi può partecipare al concorso?
Ovviamente per la selezione dei nuovi insegnanti di educazione fisica saranno espletate delle prove concorsuali abilitanti, così come ha stabilito l’articolo 103 del disegno di legge della Manovra 2022. Potranno prendere parte al concorso tutti coloro che sono in possesso di:
titolo di laurea magistrale conseguita nella classe LM-67 «Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattative» o nella classe LM-68 «Scienze e tecniche dello sport» o nella classe di concorso LM-47 «Organizzazione e gestione dei servizi per lo sport e le attività motorie» oppure titoli di studio equiparati alle predette lauree magistrali ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 9 luglio 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 ottobre 2009, n. 233, che abbiano, altresì, conseguito 24 CFU/CFA (crediti formativi universitari/accademici) acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche”.